Adempimenti dichiarativi

Descrizione delle modalità entro cui opero

Chi esercita un'attività economica, sia in forma d'impresa che individuale deve presentare ogni anno la dichiarazione dei redditi attraverso il Modello Unico che si differenzia, a seconda del soggetto che deve presentare la dichiarazione, nel modello unico per le persone fisiche, società di persone e società di capitali. Attraverso la dichiarazione il contribuente è in grado di giungere alla determinazione del reddito imponibile, prodotto in un preciso anno d’imposta, e al calcolo delle imposte che dovranno essere versate tramite appositi modelli di pagamento, il cosiddetto F24.
L’esercizio di un’attività economica, salvo particolari casi, comporta anche l’obbligo di presentare altre tipologie di dichiarazioni e comunicazioni:
• Dichiarazione IVA: rappresenta il riepilogo delle operazioni attive e passive effettuate dai titolari di partita IVA nel corso di un determinato anno d’imposta;
• Spesometro (comunicazione polivalente): consente di comunicare le operazioni rilevanti ai fini IVA.
• Dichiarazione IRAP: utilizzata per dichiarare l’imposta regionale sulle attività produttive relativa a un determinato periodo di imposta. Presupposto è l’esercizio abituale di attività autonomamente organizzate dirette alla produzione o allo scambio di beni ovvero alla prestazione di servizi
• Certificazione Unica: con il quale i sostituti d’imposta devono trasmettere all’Agenzia delle Entrate, le certificazioni relative ai redditi di lavoro dipendente, ai redditi di lavoro autonomo e ai redditi diversi.
• Modello 770: i sostituti d’imposta comunicano i dati relativi alle ritenute operate sui redditi di lavoro dipendente, autonomo, dividendi, proventi da partecipazione, redditi di capitale erogati in un determinato anno d’imposta
Predispongo inoltre le dichiarazioni delle persone fisiche non titolari di partita iva o di reddito impresa, ovvero lavoratori dipendenti e pensionati, che devono presentare il modello 730 o il modello Unico.